SERSALE: RACCOLTA FIRME PER REFERENDUM COMUNALE ACQUA PUBBLICA!

IL SERVIZIO IDRICO DEVE ESSERE PUBBLICO: IN UNA “CITTÀ” DEVONO SCEGLIERE I CITTADINI! –

Dopo che i cittadini hanno difeso il servizio idrico comunale pubblico in tutti i modi, l’Amministrazione Comunale ha deciso di privatizzarlo con un bando di gara la cui aggiudicazione è in corso. Secondo noi è giusto chiedere ai cittadini se sono d’accordo nel regalare un altro servizio comunale ai privati o se preferiscono una gestione pubblica. Rinnov@ndo Sersale aveva chiesto un referendum consultivo comunale per fermare la privatizzazione. Una richiesta di partecipazione bocciata da Progetto Sersale, perché hanno paura del confronto coi cittadini. Perché i cittadini si opporranno all’ennesimo regalo ai privati.

Con questa privatizzazione si regalano 270.000€ per 10 anni ad un’azienda privata per la gestione del servizio idrico: fornitura d’acqua, distribuzione, manutenzione, fognature e depuratore saranno tutti in mano ad un’azienda.

Sappiamo tutti che i privati hanno un solo obiettivo: il profitto. Perciò crediamo che con la stessa cifra con cui il comune paga solo l’acqua a Sorical sarà difficile assicurare allacci, riparazioni, manutenzioni, depurazione. O per lo meno, sarà difficile che l’azienda assicuri la stessa qualità del servizio.

Infatti, per raggirare i cittadini il sindaco promette che la ditta addirittura regala 100.000€ all’anno al comune, ma con il diritto di installare mini turbine ai nostri serbatoi. Ciò vuol dire che questa ditta non avrà alcun interesse a riparare le tante perdite della rete, perché più acqua si consuma, più soldi si fanno con le turbine!

All’ultimo consiglio il Sindaco ha rivelato il vincitore dell’appalto a gara ancora in corso: la Minieri King. Ma mentre a Sellia e Botricello i comuni pagano alla Minieri King l’affidamento del servizio idrico, al comune di Sersale sarà la ditta a pagare il comune!

È evidente che o gli altri comuni sono gestiti da incompetenti o a Sersale c’è la truffa: in questi anni Progetto Sersale ha preso delle cantonate colossali con altri miracolosi ‘benefattori privati’: tipo la ditta dell’illuminazione pubblica, tipo quella della Scalinata Monte Crozze, tipo al Pip Borda, le ditte che hanno lasciato il Polivalente in quello stato (a proposito anche la seconda ditta ha abbandonato i lavori dopo essere stata pagata!). Come dimenticare il truffatore Nigro…

Quale azienda privata sarebbe così generosa da pagare un comune per gestire una rete colabrodo?

Vorremmo chiedere al Sindaco se la Minieri King è la stessa ditta denunciata per il mancato funzionamento del depuratore di Platania, dove un bypass scaricava i liquami nel fiume? (fonte: il Messaggero, 13.09.2017)

I sersalesi, sin dal referendum del 2011, si sono sempre espressi a favore del servizio idrico pubblico (cioè non sottoposto al mercato privato). Dopo aver umiliato 726 cittadini nel 2016, le parole proferite dal sindaco al consiglio comunale dimostrano il disprezzo per la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica: secondo Progetto Sersale “chiedere l’opinione dei cittadini è una spesa inutile”!

Salvatore Torchia sta regalando una risorsa strategica ad un privato. Ecco perché è necessaria una forte mobilitazione di protesta:

Chiederemo un referendum comunale per fermare la privatizzazione

I cittadini hanno il diritto di scegliere tra gli affari di un privato o un servizio totalmente pubblico!

 RACCOLTA FIRME MERCOLEDI’ 25 APRILE 2018

PIAZZA C.BORELLI e SEDE RINNOV@NDO SERSALE

Share