Report incontro Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua e SEL

Venerdì 25 Novembre, una delegazione del Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua (composta da Mariangela Rosolen, Marco Bersani, Antonella Mattei, Corrado Oddi, Enzo Vitalesta, Paolo Carsetti, Annamaria Riccardi, Vittorio Lovera) ha incontrato Paolo Cento, Grazia Francescato e Gennaro Migliore in rappresentanza di Sinistra Ecologia e Libertà.
L’incontro è stato richiesto dal Forum a seguito delle criticità emerse in diversi territori, per prese di posizioni di SEL sulla gestione del servizio idrico e di altri servizi pubblici locali che non hanno rispettato il percorso indicato dal Forum dei Movimenti l’Acqua volto alla ripubblicizzazione dell’acqua e alla difesa dei beni comuni. A tale incontro erano stati invitati a partecipare tutti i comitati interessati.
In particolare è stato sottolineato come tali prese di posizione, a partire da quelle di SEL Torino, passando per quelle di Salerno, della Puglia e di Lamezia Terme, rischino di compromettere il rapporto con il movimento per l’acqua, poiché sembrano dettate più dal mantenimento del vincolo di giunta che da quello con contenuto e principi della campagna per l’acqua.
Su questa base è stato illustrato in dettaglio quanto avvenuto a Torino nelle ultime settimane e le ambiguità della proposta avanzata dal gruppo consiliare di SEL del capoluogo piemontese, che ha visto un giudizio decisamente negativo da parte del movimento per l’acqua. E’ stato rilevato che al fine di riavviare un confronto a livello torinese diviene preliminare un atto politico da parte di SEL in merito alla necessità di ripubblicizzare SMAT.
Su questo punto è stato risposto che SEL s’impegnerà a procedere verso un atto politico che vada nella direzione della ripubblicizzazione di SMAT.
Si è inoltre riproposta la necessità di una svolta in merito alla legge regionale pugliese chiedendo espressamente che SEL e il Presidente Vendola riaprano la comunicazione diretta con il movimento per l’acqua per affrontare i nodi irrisolti e le ambiguità da tempo denunciate.
Su questo punto SEL ha detto che coinvolgerà il proprio gruppo regionale pugliese.
Inoltre, a livello nazionale è stato richiesto un chiarimento rispetto alla posizione di SEL riguardo la campagna di obbedienza civile e la ripubblicizzazione del SII a partire da quei contesti in cui sono presenti società a totale capitale pubblico.
A tal proposito Sinistra Ecologia e Libertà intende assumere il percorso della trasformazione in enti di diritto pubblico come obiettivo prioritario in quelle amministrazioni in cui sono presenti S.p.A. a totale capitale pubblico oltre a sostenere con forza la campagna di obbedienza civile.
Nella consapevolezza che si rende necessario un incontro sul tema della gestione dei servizi pubblici locali per gli amministratori di SEL al fine di rendere efficace l’azione a livello territoriale, è stata avanzata, da parte dei rappresentanti di SEL, la proposta di svolgerlo a gennaio ed è stato richiesto l’intervento e il contributo del Forum dei Movimenti per l’Acqua.
Da parte nostra è stato ribadito come sia necessario, in sede di costruzione dei regolamenti attuativi, superare le criticità emerse con le modifiche apportate al testo di legge pugliese nel percorso di approvazione.
Su questo punto è stato risposto che l’incontro di formazione suddetto può divenire strumento utile a superare lo stallo del confronto e a far ripartire l’interlocuzione.
In ultimo è stato confermato dai rappresentanti di SEL che il Forum dei Movimenti per l’Acqua con tutte le sue articolazioni territoriali sarà l’interlocutore unico per quanto concerne le scelte da compiere in merito alla gestione del servizio idrico.
Segreteria Operativa Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua
Share

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.