Dichiarazione di Gianni Speranza, segretario regionale di SEL su proposta di legge popolare acqua pubblica

“Questa mattina il Comitato calabrese per l’Acqua Pubblica “Bruno Arcuri” depositerà le firme raccolte a sostegno della proposta di legge per la ripubblicizzazione del sistema idrico calabrese presso il Consiglio regionale. E’ una buona e bella notizia: da tempo assistiamo all’agonia della Sorical messa in liquidazione dopo la fuga del socio privato Veolìa e all’assenza di prospettive da parte della attuale Giunta regionale per un settore strategico e decisivo per la vita della regione e dei suoi cittadini. La privatizzazione e lo spezzettamento del sistema idrico regionale non hanno funzionato. A pagarne le spese sono stati innanzitutto i cittadini calabresi che hanno subito tariffe alte mentre in molte realtà le reti idriche sono rimaste fatiscenti, lo spreco dell’acqua incredibile e la depurazione assolutamente non funzionante. L’attività del Comitato e la proposta di legge di iniziativa popolare mettono con forza nell’agenda politico – istituzionale della Regione il tema dell’acqua pubblica e offrono un concreto terreno di confronto su cui misurarsi. SEL è stata protagonista in Italia ed anche in Calabria del referendum che ha sancito il principio dell’”Acqua Bene Comune” e su questa strada proverà a dare ancora il suo contributo. Nei prossimi giorni – conclude Speranza – come Sel regionale incontreremo il Comitato e valuteremo insieme le iniziative da portare avanti per la salvaguardia di quell’immenso patrimonio per la nostra regione che è l’Acqua Pubblica”.

Share