COTRONEINFORMA RIFERISCE AI CITTADINI

IL VOLANTINO IN DISTRIBUIZIONE A COTRONEI PER INFORMARE LA CITTADINANZA SULL’ESITO DELL’ASSEMBLEA CON MARCO BERSANI.

Informiamo la cittadinanza di quanto emerso nel dibattito durante l’assemblea “Acqua pubblica subito!”, tenutasi lo scorso 26 gennaio nella Sala delle Conferenze.

Il sindaco di Cotronei ha pubblicamente dichiarato che:

  • non aderirà al Consorzio di Comuni per la gestione del servizio idrico nella Provincia di Crotone, ex ATO 3;
  • non sottoscriverà gli accordi relativi al nuovo ATO unico della Regione Calabria, motivando quest’ultima scelta dalla constatazione che finché i comuni non saranno anche soci della società di fornitura all’ingrosso della risorsa idrica, su di essi graverà sempre il peso eccessivo e illegittimo (come ribadito dalla Corte dei Conti) dell’acquisto dell’acqua;
  • si è reso disponibile a valutare possibili soluzioni tecnico-finanziarie per provvedere all’approvvigionamento della risorsa idrica per rendersi progressivamente più autonomi dalla Sorical SpA.

Noi dal canto nostro, in una istanza protocollata e indirizzata al primo cittadino abbiamo avanzato tali richieste:

  • eliminare la dicitura «o a controllo pubblico» dall’ultimo periodo della modifica dello Statuto Comunale che recita «La gestione del servizio idrico integrato è effettuata esclusivamente da soggetti interamente pubblici o a controllo pubblico con meccanismi che garantiscano la partecipazione sociale», che si tradurrebbe nella esplicita facoltà dei privati di poter accedere al servizio, visto che non se ne esclude la partecipazione;
  • auspicare che l’Amministrazione Comunale, in seguito alla reinternalizzazione del servizio idrico integrato, predisponga un piano pluriennale per provvedere all’approvvigionamento autonomo progressivo della risorsa idrica necessaria al fabbisogno della comunità;
  • rinnovare l’invito a far approvare in Consiglio Comunale la proposta di delibera in sostegno della Legge Regionale di Iniziativa PopolareTutela, governo e gestione pubblica del ciclo integrato dell’acqua” depositata in Consiglio Regionale da luglio 2013 e sottoscritta da 11 mila cittadini calabresi e da 20 Consigli Comunali.

Cotronei, 09/02/2016                                                                    

Associazione culturale Cotroneinforma

Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”

Share