Azioni del Comitato Lametino Acqua Pubblica contro la privatizzazione della Multiservizi

Salviamo la Multiservizi. No alla privatizzazione!
Questa la frase che si legge sui due striscioni affissi la sera del 27 giugno dal Comitato Lametino Acqua Pubblica per manifestare il proprio disappunto sulla privatizzazione della Lamezia Multiservizi S.p.A. e sull’incertezza relativa al futuro del settore idrico nella città di Lamezia Terme.
Ad un anno dalla vittoria referendaria che ha sancito l’indiscutibile volere popolare per la difesa dell’acqua bene comune, e dopo oltre sei anni di battaglie del Comitato Lametino per l’Acqua Pubblica, assistiamo ancora alle continue dichiarazioni del Sindaco che, alla prova dei fatti, risultano essere vuote di contenuti e impegni vincolanti.
L’ESITO REFERNDARIO VA RISPETTATO!
Abbiamo atteso fin troppo tempo ed ora è giunto il momento di avere risposte concrete ed immediate. Bisogna fermare la privatizzazione della Lamezia Multisrvizi e chiediamo, come atto concreto, la creazione di una AZIENDA SPECIALE di diritto pubblico, che preveda forme dirette di partecipazione dei lavoratori e dei cittadini.
Proponiamo una TAVOLO TECNICO tra Comune e Comitato Lametino per l’Acqua Pubblica – aperto ai cittadini che intendono parteciparvi – per formalizzare, nel più breve tempo possibile, lo statuto della nuova Azienda Speciale e farlo approvare in Consiglio Comunale.
LA SOLUZIONE AI PROBLEMI DELLA MULTISERVIZI ESISTE, TUTTO DIPENDE DALLA VOLONTA’ POLITICA DEL SINDACO.
Per sensibilizzare e informare la popolazione il Comitato annuncia altre iniziative nei prossimi giorni.

 

 

 

28/06/2012

Seconda giornata di mobilitazione del Comitato Lametino Acqua Pubblica contro la privatizzazione della Lamezia Multiservizi S.p.A.
Dopo gli striscioni di ieri, oggi volantinaggio nella fiera.

Share

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.