‘Acquaraggia’ il caso Alaco su Rai3 a Crash

La rabbia calabrese, in dialetto la “raggia”, quella di migliaia di cittadini, abitanti di 80 comuni, che vedono uscire dai rubinetti un’acqua maleodorante.
Sara’ questo l’argomento affrontato dalla nuova inchiesta di Crash, il programma di attualità di Rai Educational che con la giornalista e conduttrice Valeria Coiante ci condurrà nella zona delle serre calabresi, in provincia di Vibo Valentia, dove gli amministratori dicono che l’acqua sia potabile, ma gli abitanti non ci credono. E’ qui che, all’inizio degli anni Ottanta, si decide di non utilizzare più i pozzi tradizionali che alimentavano l’acquedotto locale, e di costruire una diga sul torrente Alaco. Un progetto, sulla carta, da 15 miliardi di lire, costato in realtà 10 volte tanto. Ma in quell’acqua c’è qualcosa che non va. Il 17 maggio scorso la Procura di Vibo Valentia ha fatto sequestrare l’impianto di potabilizzazione e altre 57 strutture tra serbatoi, sorgenti, pozzi e partitori.

L’indirizzo per visionare il filmato è http://www.raistoria.rai.it/articoli/crash-acquaraggia/18807/default.aspx

Share