Acqua Bene Comune: iniziativa a Cinquefrondi (RC)

Sabato 19 marzo in Piazza della Repubblica a Cinquefrondi
Assemblea pubblica per parlare di privatizzazione dell’acqua
e per sostenere la campagna referendaria “2 SÍ per l’Acqua Pubblica”

Sabato 19 marzo, alle ore 17.30 a Cinquefrondi, a Piazza della Repubblica, si terrà un’assemblea pubblica dal titolo “Acqua pubblica: le ragioni di un servizio da sottrarre alla gestione dei privati, l’opportunità dei referendum”, organizzata dal PRC, da Rinascita per Cinquefrondi e dal Comitato referendario calabrese “2 Sì per l’Acqua Bene Comune”.

Tema centrale dell’incontro sarà la vicenda che ha visto coinvolti i cittadini di Cinquefrondi, in seguito alla decisione da parte della Sorical di ridurre il flusso idrico a causa dei debiti accumulati negli anni dal comune pianigiano, e i gravi problemi di approvvigionamento idrico che ne sono conseguiti.

Cinquefrondi non è il primo comune calabrese a subire un simile trattamento -ricordiamo ad esempio i casi di Scalea e San Lorenzo del Vallo- e molto probabilmente non sarà neanche l’ultimo. E se già oggi le conseguenze della privatizzazione dell’acqua cominciano a farsi sentire, monta ancora di più la preoccupazione per quello che potrà succedere ai cittadini calabresi quando l’intera gestione del servizio idrico sarà affidata ai privati.

Invertire questa rotta si può, grazie al lavoro fatto dai tanti comitati che si oppongono alla privatizzazione dell’acqua disseminati in tutto il territorio nazionale. Le oltre 1milione e 400mila firme raccolte a sostegno dei referendum per l’acqua bene comune ci danno ora la possibilità di chiudere le porte ai privati e di tornare a una gestione pubblica, democratica, e senza fini di lucro dell’acqua.

L’assemblea pubblica servirà quindi anche ad informare sui referendum, sostenere quella che è una campagna totalmente autofinanziata, raccogliere adesioni e trovare collaboratori per un  percorso che richiede un gran numero di volontari, attivisti e promotori.

Interverranno Peppe Marra del Comitato referendario “2 Sì per l’Acqua Bene Comune”, Flavio Loria, segretario del circolo PRC “P. Creazzo” di Cinquefrondi, Giuseppe Longo, candidato alla carica di consigliere provinciale, Giovanni Di Leo del Coordinamento calabrese Acqua Pubblica “Bruno Arcuri”. Concluderà i lavori Michele Conia, capogruppo comunale di “Rinascita per Cinquefrondi”.

Durante l’iniziativa saranno anche raccolte adesioni per la manifestazione nazionale a sostegno dei referendum del 26 marzo a Roma.

In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli l’assemblea si terrà presso la mediateca comunale.

Share

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.