ACQUA, ANCHE VALLELONGA DICE ADDIO A SORICAL

Dopo Spadola e Simbario, un altro piccolo centro dell’entroterra vibonese ha deciso di staccarsi definitivamente da Sorical: si tratta del Comune di Vallelonga che, secondo quanto riportato da La Gazzetta del Sud, con un mutuo di 150mila euro richiesto alla Cassa depositi e prestiti, d’ora in avanti si approvvigionerà di acqua proveniente dalle sorgenti comunali.

«Negli ultimi anni – ha detto il sindaco, Abdon Servello – abbiamo dovuto fare i conti con le criticità inerenti alla quantità e al servizio dell’acqua. Tutto questo ci ha portato a lavorare con decisione per effettuare il distacco definitivo dalla Sorical». A giudizio del primo cittadino «è impensabile che un comune montano ricco di acqua debba essere fornito da una società privata quando abbiamo a disposizione un bene primario di ottima qualità».

L’amministrazione guidata da Servello, dunque, ha già messo in campo tutte le misure necessarie che, in poco tempo, dovrebbero portare alla piena autonomia del comune di Vallelonga dall’invaso dell’Alaco. Nello specifico, gli interventi che verranno effettuati riguarderanno la riqualificazione di due sorgenti già esistenti; un’importante opera di captazione effettuata in località “Angianella” e la creazione di diverse condotte che avranno il compito di collegare le sorgenti alla captazione e diverse condotte create ad hoc. Inoltre, è stato anche ripristinato il vecchio serbatoio, realizzato negli anni ’50.

Un’azione, questa, che, una volta estinto il mutuo, consentirà all’amministrazione di ridurre, a favore della cittadinanza, il costo delle bollette legate al servizio.

Domenica, 03 Gennaio 2016

FONTE: http://www.ilvizzarro.it/component/k2/5522-acqua-anche-vallelonga-dice-addio-a-sorical.html

Share